Piazza Affari, continuano le speculazioni e gli indici tornano in rosso

Molti miliardi di euro sono andati bruciati la scorsa settimana e anche nella seduta di ieri ma gli speculatori che giocano al ribasso e poi al rialzo riescono lo stesso a guadagnare in questo momento di alta volatilità.

Anche questa mattina gli entusiasmi delle prime contrattazioni è finito del nulla e gli indici partiti in positivo sono tornati in rosso già dopo il primo quarto d’ ora. Qualche minuto fà il Ftse Mib scende dell’ 1,28% sotto i 15.500 punti, il Ftse All share scendeva dell’ 1,45% intorno ai 16mila punti mentre in controtendenza c’è solo il Ftse Micro cap con un rialzo di oltre un punto percentuale.

Tra i titoli in verde troviamo soprattutto i bancari con Intesa San Paolo in rialzo di 2 punti, Banca Popolare di Milano con oltre un punto e mezzo di guadagno insieme a Unicredit. Tra i titoli in rosso continua la discesa di Pirelli e della galassia Fiat per un possibile futuro in recessione.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 09/08/2011
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655