Manovra Finanziaria, ecco cosa cambia per i cittadini

E fù così che anche questa nuova manovra anti-crisi è arrivata come una tegola sugli italiani in vacanza.
 
La manovra è stata anticipata e così per un totale di 20 miliardi di euro nel 2012 e 2 nel 2013, ci troviamo davanti nuovi conti e salassi. Arriva il contributo di solidarietà che colpirà lavoratori autonomi e dipendenti privati che vedranno un rincaro dell’Irpef al 41% per i redditi oltre i 55mila euro oppure un prelievo (deducibile fiscalmente) del 5% della parte di reddito eccedente i 90mila euro e del 10% della parte eccedente i 150mila euro.
 
La buona notizia è che il prelievo sarà raddoppiato (10% su 90mila e 20% sui 150mila, senza deducibilità) per i parlamentari, che dovranno dire anche addio all’ indennità decurtata, ai voli blu e ai doppi incarichi elettivi. A qesuti costi si aggiunge il taglio che arriverà dall’ accorpamento di 36 provincie con meno di 300mila abitanti, la riduzione dei componenti dei Consigli regionali e sui Comuni con meno di mille cittadini che porterà risparmi per 8,5 miliardi.
 
Passiamo al tasto dolente delle pensioni che vedranno il progressivo innalzamento a 65 anni dell’ età pensionabile delle donne del settore privato dal 2015 e non più dal 2020.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 14/08/2011
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655