Eurobond, bocciati prima di nascere dalle agenzie di rating?

Non sono ancora nati eppure hanno creato già scalpore nelle agenzie di rating. Sto parlando degli Eurobond, ancora in provetta, ma già sotto esame.

Un’ intervento che ha congelato gli entusiasmi del Vecchio Continente arriva dall’ agenzia Standard & Poor’s che ha affondato gli Eurobond spiegando che “per regola” i cosiddetti bond plurimi non godono di molto rispetto. Secondo alcuni paradigmi dell’ agenzia, quindi, gli eurobond partirebbero con un voto basso solo in base alla valutazione del credito tra quella dei Paesi partecipanti.

Moritz Kraemer, responsabile di S&P’s di Europa, Medio Oriente e Africa, ha spiegato: «Se c’è un eurobond garantito per il 27% dalla Germania, per il 20% dalla Francia e per il 2% dalla Grecia, il rating sarebbe CC, che riflette il rating sul credito della Grecia» e questo comprometterebbe la nuova via di “salvataggio” spianata dai ”grandi” d’ Europa.  Un livello spazzatura che nessuno comprerebbe e quindi perchè rischiare? 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 06/09/2011
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655