Piazza Affari, apertura altalenante di una giornata pericolosa

Una giornata al cardio palma è quella che attende oggi gli investitori e i trader che avranno a che fare con un mercato altalenante e con l’ arrivo della manovra finanziaria in Senato.

Già le prime batture all’ apertura di Piazza Affari hanno fatto notare un repentino cambio di direzione che ha spinto gli indici da negativi in positivo e nuovamente in negativo rinnovando il minimo storico a causa del calo delle banche. Qualche minuto fà però alcuni indici sono tornati in territorio positivo e così troviamo il Ftse Mib a + 0,55% a 14.413 punti, il Ftse All Share a +0,49% a 15274 punti mentre gli altri sono ancora in negativo.

I maggiori ribassi, al momento, sono quelli registrati da Banca Popolare di Milano con quasi due punti percentuali in meno soprattutto a causa delle indiscrezioni sulle difficioltà relative all’ aumento di capitale, il Banco Popolare con un -1,31% e ancora una volta soffre la galassia Fiat con Exor a -1,22 e Fiat a -1%.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 06/09/2011
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655