Borsa di Milano, un’altra giornata incerta

A quanto pare il boom di ieri è già solo un ricordo, o almeno sembra. Dopo una chiusura con un rialzo intorno a 4 punti percentuali di ieri, gli investitori cominciano a smorzare i toni e sulla scia di una chiusura debole per Tokyo, anche la Borsa italiana apre debole per poi virare in positivo.

I mercati restano in attesa della importante riunione della Bce di questa mattina proprio sull’ argomento caldo della politica monetaria , dei tassi e dell’ acquisto dei titoli di Stato di alcuni Paesi come Italia e Spagna. In attesa dell’ incontro sarà meglio stare alla finestra e non aprire posizioni uniche soprattutto visto che si muove poco, almeno in queste prime battute iniziali.

Pochi minuti fà il Ftse Mib registrava un rialzo dello 0,60%, il Ftse All Share dello 0,50% e il Ftse Mid Cap dello 0,10%. I maggiori rialzi sono quelli del Banco Popolare di Milano, di Campari e UbiBanca con un +2% a testa mentre in negativo troviamo nuovamente la galassia Fiat e Mediaset. Gli altri titoli sono pressochè invariati con rialzi o ribassi che non arrivano nemmeno al punto percentuale.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 08/09/2011
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655