Piazza Affari, Milano dimentica Moody’s, vira in positivo ma resta volatile

La barca di Piazza Affari viaggia ancora in un mare di indecisione e ogni parola o notizia fanno il bello e il cattivo tempo soprattutto per quanto riguarda i titoli che più pesano nel listino, ovvero i bancari.

Dopo la notizia che l’ agenzia di rating Moody’s ha “bocciato” la Francia, diciamo così, le borse europee e Piazza Affari hanno aperto in negativo ma sono bastate la parole di Barroso per tornare a sorridere e a comprare. Il presidente della Commissione Ue ha aperto la strada verso l’ ipotesi concreta che gli euro bond si possano e, forse, si debbano fare e così gli indici avevano raggiunto rialzi ben superiori al punto percentuale.

L’ entusiasmo però si è già smorzato e pochi minuti fà il FTSE Mib registrava un rialzo dello 0,23%, l’AllShare dello 0,31% e  lo Star sale dell’1,88%.

Tra i titoli positivi troviamo ANSALDO , in asta di volatilità con un teorico +15,50% ma fanno bene anche i bancari con rialzi oltre il punto e mezzo percentuale. Ottimo anche il rialzo di Prysmian con un +5,39% e di Stm con un +5%.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 14/09/2011
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655