Euro, banche centrali in soccorso. Una boccata di ossigeno per le borse

A quanto pare le banche centrali hanno preso finalmente una posizione netta e sicura decidendo di scendere in campo per fornire linquidità agli istituti di credito della zona euro.

In primis sarà la banca Centrale Europea, seguita dalla Fed e da altre banche centrali, a fornire liquidità in dollari agli Istituti e questo è bastato per spingere le borse del Vecchio Continente alla massima verlocità. Nel comunicato emesso dalla BCE si legge: “La Bce ha deciso, in coordinamento con la Fed, La Boe, la Boj e la Snb di avviare tre diverse operazioni per fornire liquidita’ in dollari con prestiti a tre mesi fino alla fine dell’anno”.

Le operazioni oggetto del comunicato saranno effettuate a tassi fissi e sualla base di alcune aste che si terranno nei prossimi mesi e precisamente il 12 ottobre, il 9 novembre e il 7 dicembre. All’ annuncio le borse europee hanno chiuso con un rialzo di circa il 3% così come il dollaro che dopo aver toccato un massimo a quota 1,39 dollari e 1076,32 yen ha chiuso a 1,3850 dollari.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 16/09/2011
Categoria/e: Borse Estere, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655