Borsa di Milano, giornata apatica a Piazza Affari

Dopo la chiusura in contrasto di ieri degli indici USA e quella poco mossa di Tokyo, ecco che anche il Vecchio Continente rimane a guardare e dopo un’ apertura in lieve calo, gli indici volgono in positivo.

Il giorno dopo il downgrade di S&P’s sul rating del debito italiano sembra che la situazione di Piazza Affari sia ferma al palo mentre gli investitori attendono le decisioni della Fed sui tassi nella tarda serata di oggi. In questi ultimi minuti il FTSE Mib registra un aumento dello 0,43%, il Ftse Italia All Share che segna un aumento dello 0,45%, il FTSE Star registra un aumento dello 0,96%.

Soffrono le banche e gli industriali, con Banco Popolare che segna un calo dello 0,80%, Ubi Banca con un calo di quasi due punti, Enel in calo di oltre due punti, Mediaset con un punto e mezzo ed STM con un calo di 2 punti. Rialzo per Fiat, per Terna e banca Popolare di Milano che segnano rialzi superiori al punto e mezzo.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 21/09/2011
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655