Grafici trading: gli oscillatori

Gli oscillatori sono strumenti estremamente utili in situazioni di mercato caratterizzate da spostamenti non direzionali dei prezzi, quando cioè i prezzi fluttuano in una banda orizzontale. La funzionalità degli oscillatori, comunque, non è limitata solo a queste fasi perché il loro studio comparato con il bar chart durante un mercato orientato è estremamente utile nel segnalare le possibili inversioni del trend almeno nel breve termine. Gli oscillatori infatti sono in grado di segnalare se il trend in corso sta perdendo momentum (accelerazione) prima che la situazione diventi evidente dall’azione dei prezzi ed evidenziano questi fenomeni attraverso la segnalazione delle divergenze fra la curva dei prezzi e la curva dell’indicatore stesso. Gli oscillatori sono degli strumenti secondari nel senso che devono essere utilizzati in subordinazione all’analisi del trend (chart reading). In alcuni casi essi sono meno affidabili che non in altri. Ad esempio, nel valutare l’entità del movimento seguente all’inversione l’analisi degli oscillatori può risultare inutile se non addirittura fuorviante. Nelle fasi finali di un trend invece, essi diventano strumenti estremamente importanti.

Gli oscillatori devono essere usati sempre con l’analisi del trend.

Essi possono aiutare nel determinare il momento di entrata nel mercato. Si deve comprare cioè quando il mercato è ipervenduto in un trend principale al rialzo o vendere quando è ipercomprato in un trend principale al ribasso. Non si deve mai usare l’oscillatore come unico strumento di trading.

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 29/09/2011
Categoria/e: Guida, Primo piano, Trading Online.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655