Debito italiano, Moody’s passa al declassamento

Un’ altra doccia fredda per l’ Italia e la nostra economia è arrivata ieri sera, mezz’ora dopo la chiusura di Wall Street.

L’ agenzia Moody’s ha tagliato il rating sul debito italiano passandolo da Aa2 ad A2 con outlook negativo, un forte downgrade di ben tre tacche che sembra un pò eccessivo visto che l’ Italia resta pur sempre la terza maggiore economia dell’eurozona. A conclusione della revisione iniziata lo scorso 27 giugno l’ agenzia ha confermato il rating a breve termine a Prime-1 sottolineando che il rischio di default sul debito pubblico “resta remoto”.

In una nota l’ agenzia spiega il suo taglio ammettendo che c’è “in gran parte un aumento sostenuto della suscettibilità del paese agli shock finanziari, a causa di uno spostamento strutturale nel sentiment del mercato sui paesi dell’Eurozona con peso del debito elevato”. Ma non è tutto visto che l’ agenzia è pronta ad un ulteriore taglio se “la disponibilità di fonti esterne di liquidità a lungo termine dovesse restare incerta”.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 05/10/2011
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655