Terremoto Mediobanca, Della Valle lascia, Bollorè sale

Un vero e proprio terremoto quello accaduto ai vertici di Mediobanca.

Alcune cose hano confermato rumors che serpeggiavano da un pò, altri sono arrivati all’ improvviso. La mossa meno attesa era quella di Diego Della Valle che ha deciso di uscre dal patto di Mediobanca disdicendo l’ accordo parasociale di pochi giorni fa. In una nota lo stesso industriale marchigiano a capo di Tod’s ha spiegato che la decisione arriva «dalla volontà di non essere soggetti ai limiti di crescita ivi previsti. Mediobanca è un’ ottima azienda e quindi si preferisce poter valutare senza restrizioni possibili futuri investimenti».

In cambio però Della Valle ha chiesto una modifica alle regole dell’ accordo parasociale per quel che riguarda il Corriere della Sera di cui Della Valle detiene il 5,4% e che a quanto pare non gli basta più. Escono da Mediobanca anche Sal Oppenheim (1,7%), Commerzbank (1,7%), Santusa holding di Emilio Botin (1,8%) e Ratti (0,2%) mentre sale Bollorè sale vefino ad un quasi 6%.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 05/10/2011
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655