Grafici trading: gli oscillatori costruiti con medie mobili

 L’intersezione fra una media mobile di breve periodo ed una media di più lungo termine può essere utilizzata per costruire un oscillatore. Per ottenere questo, è sufficiente rappresentare sotto forma di istogramma la differenza fra le due medie. Le barre dell’istogramma si dislocheranno in un’area che si colloca intorno alla linea dello zero. Questo oscillatore ha due utilizzazioni:

 Aiuta ad individuare le divergenze

  1. Identifica le inversioni di breve termine e le differenzia dai possibili cambiamenti di lungo. Un sistema alternativo prende in considerazione la differenza percentuale fra due medie mobili ad ampiezza diversa (la media mobile più breve viene divisa per il valore della media più ampia).

 In entrambi i casi comunque la media più breve oscilla intorno a quella più ampia che costituisce la linea dello zero. Se la media più veloce è al di sopra della media più lunga, l’oscillatore avrà valori positivi, viceversa, nel caso contrario. Quando le due medie si discostano in maniera eccessiva fra di loro, il mercato richiede una pausa di assestamento. L’avvicinamento della media mobile di breve a quella di lungo rappresenta sempre un punto critico, di acquisto se in trend rialzista, di vendita in un trend al ribasso.

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 07/11/2011
Categoria/e: Guida, Primo piano, Trading Online.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655