Piazza Affari: le future dimissioni del Premier ridanno fiato

Già ieri sera dopo il voto sul rendiconto la lontana Wall Street ha cambiato il passo in borsa e anche oggi l’ effetto si fà sentire sulle Borse europee e soprattutto su quelle italiane.

Un aiuto è arrivato anche dall’ annuncio del Premier, Silvio Berlusconi, delle sue prossime dimissioni. Subito dopo l’ approvazione del Ddl Stabilità, Berlusconi lascerà il suo posto e questo fà bene agli indici ma non a Mediaset. Mentre resta preoccupazione er lo Spread bund-Btp sulla soglia dei 500 punti, poco dopo l’avvio il Ftse Mib guadagnava l’1,25% ma al momento è tornata indietro ad un più contenuto +0,34%, il Ftse All Share segna un +0,22 a 16511 punti mentre sono in negativo il Small Cap e il Micro Cap.

In positivo troviamo  Pirelli con un +4,01%, Fondiaria Sai con un +3,99%, Intesa San Paolo con un +3,50%, Mediolanum con un +2,52% e Fiat con un 2,51% in più. In ribasso oltre a Mediaset che perde il 4,23%, c’è Lottomatica con un +4,54%.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 09/11/2011
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655