Unicredit: Aumento di capitale non basta?Moody’s controlla

Poche ore fà Ghizzoni commentava: “Con l’aumento di capitale da 7,5 miliardi crediamo di aver eliminato ogni dubbio al mercato sulla nostra solidita’ attuale e futura” ma a quanto pare questo non basta.

L’agenzia di rating Moody’s , infatti, ha messo l’ istituto di credito sotto la lente e pensa ad eventuale possibile downgrade individuale a ”c-” (“bank financial strength rating” o bfsr). La decisione dell’ agenzia arriva proprio dopo che Unicredit ha presentato brutti dati per la trimestrale e un piano di rilanzio ben lontano dalle previsioni degli analisti che lo ritengono inadeguato e forse non utile per risolvere la crisi.

 Dopo un trimestre chiuso con una perdita di oltre 10 miliardi di euro, l’ Istituto di Piazza Cordusio procede con il suo programma di ristrutturazione e riscatto nonostante le opinioni negative. Il prossimo passo è previsto per oggi, quando si terrà una nuova assemblea straordinaria per votare la ricapitalizzazione che dovrebbe partire il prossimo 15 dicembre.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 16/11/2011
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655