Piazza Affari, indici ancora in rosso e lo Spread vola

Il nuovo Governo Monti non è bastato a risollevare le sorti dei mercati finanziari, almeno non finora. Dopo la lista dei ministri con o senza portafogli che formeranno la nuova squadra di questo Governo transitorio, i mercati continuano a restare dubbiosi sulla crescita italiana ed Europa in generale.

Lo Spread ritorna a salire e ogni giorno tocca sempre più cifre record avvicinandosi pericolosamente ai 600 punti. Gli indici della borsa sono ancora in rosso e qualche minuto fà il Ftse Mib segnava un ribasso dello 0,81% a 15,294, il Ftse All Share un ribasso dello 0,80 a 6.073 punti mentre il Mid Cap e lo Small Cap perdono lo o, 70. Unico indice positivo è il Micro Cap con il +0,14%.

Tra i titoli in rosso segnaliamo A2A con un -2,37%, Azimut con un -2,20%, banca Popolare Emilia Romagna con due punti percentuali in meno, seguita da Tod’s e Ubi Banca.  Tra i positivi, invece, troviamo Generali, Enel, Fiat e Banca Popolare di Milano tutti con rialzi intorno allo 0,20%.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 17/11/2011
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655