Rating Italia, ci si mettono anche le agenzie cinesi adesso

Dopo le strigliate di Germania e Francia, che ora rischiano troppo, e dopo l’ assalto delle agenzie di rating americane, l’ Italia dove ingoiare un altro rospo amaro da parte delle agenzie di rating cinese.

Proprio poco fà è arrivata la notizia che l’agenzia di rating cinese Dagong ha deciso di ridurre il proprio giudizio sul rating sovrano dell’Italia, tagliandolo a BBB da A-. Secondo quanto comunicato dall’ agenzia, la decisione arriva dopo le fosche prospettive di crescita economica e comunque anche l’ outlook sul nostro Paese rimane negativo visto che: ”I rendimenti dei bond italiani continueranno a salire a causa di un peggioramento della situazione economica e finanziaria e daranno un pesante colpo all’Italia che dipende da finanziamenti esterni”.

Il colpo grosso dell’ agenzia, poco conosciuta fuori dalla Cina, è stato messo a segno lo scorso agosto quando ha ridotto il rating Usa e lo ha messo allo stesso livello di Spagna, Estonia e Sud Africa.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 07/12/2011
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655