Piazza Affari, apertura negativa su delusione Moody’s

La nuova Europa non convince, o almeno non ci riesce con le agenzie di rating Usa e in particolare con Moody’s che si dice delusa delle misure insufficienti prese durante l’ ultimo summit. Proprio questa tensione rende le borse deboli in inizio di ottava. Moody’s ha, infatti, inviato una nota con la quale conferma di voler rivedere al ribasso alcuni rating dei Paesi Europei e questa volta potrebbe toccare anche alla Francia e alla Germania. In attesa che la scure arrivi sui Paesi UE, le borse del Vecchio Continente sono deboli e anche Piazza Affari non fà meglio.

Pochi minuti fà il Ftse Mib segnava un calo dell’ 1,13% a 15.308 punti, il Ftse All Share segnava un ribasso dell’ 1,11% a 16.048 punti, mentre il Mid Cap e Star segnano un ribasso tra il mezzo punto e il punto percentuale. In verde segnaliamo ancora i bancari con rialzi intorno al mezzo punto per Mediolanum, Banco Popolare e Ubi Banca. In pole position troviamo Impregilo con un rialzo dell’ 1,31%. In rosso, invece, troviamo Terna con un ribasso di cinque punti percentuali, Fondiaria Sai con un -4,21%, Banca Monte Paschi di Siena registra un -2,46% e, infine, chiudono con un ribasso di un punto e mezzo circa, Fiat e A2A.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 12/12/2011
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655