Eni, Kazakistan chiude il contenzioso con un miliardo di dollari

Grosse novità in casa Eni e non solo.

Il Kazakistan ha deciso, infatti, di chiudere il contenzioso con il cane a sei zampe e BG Group, risanando i “debiti” con il consorzio che vede i due colossi alla guida. Proprio per mettere fine al contenzioso, il Kazakistan ha firmato un accordo che prevede l’ investimento di un miliardo di dollari per rilevare il 10% del giacimento di petrolio e gas del Karachaganak. La notizia è stata riportata da Reuters dopo l’ annuncio di Sauat Mynbayev, ministro del petrolio e del gas.

Nell’ accordo è previsto che KazMunaiGaz (KMG), compagnia di stato kazaka, acquisti il 10% del giacimento per un miliardo di dollari con una partecipazione pro quota dalle società del consorzio. Il pagamento avverrà tramite un finanziamento dello stesso consorzio al Paese secondo un accordo che diventerà definitivo entro il 30 giugno 2012.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 14/12/2011
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655