Un trading range da sfruttare sul Bund tedesco

Uno dei trade al momento più agevoli è quello di andare long sul Bund in area 132.5 e short poco sopra 139, ovvero, se ragioniamo sui tassi, long al 2,30% di rendimento e short al 1,70%.

Questa strategia conferma finora la base che stanno incontrando i rendimenti tedeschi sui questi livelli minimi, un range che all’orizzonte potrebbe anche prefigurare un  testa e spalla di inversione con neck line posta a 132.50 e che farebbe la fortuna dei ribassisti.

Certamente le motivazioni fondamentali di fuga dal rischio e di timori per l’Euro rendono ancora il titolo di stato tedesco uno strumento di rifugio che potrebbe avere un’ulteriore spinto solo qualora la Germania mostrasse la seria volontà di uscire dall’Euro ed a quel punto sarebbe prevedibile un Bund simil svizzero con rendimenti che scenderebbero sotto l’1,50% sul decennale. (grafico fonte Bloomberg)

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 19/12/2011
Categoria/e: Finanza, Obbligazioni, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655