Mutui e prestiti, stop alle polizze assicurative

mutui e prestitiL’Isvap rende noto, tramite comunicato, che “ha emanato la nuova disciplina delle polizze legate ai mutui“.

Come ben sappiamo quando si va in banca per calcolare rata mutuo spesso ci viene proposto l’abbinamento di un prodotto assicurativo per avere la sicurezza di poter pagare il mutuo in caso di gravi accadimenti.

La norma regolamentare che viene introdotta con il Provvedimento 2946 stabilisce che gli intermediari assicurativi, ivi incluse le banche e altri intermediari finanziari, non possono ricoprire simultaneamente il ruolo di distributori di polizze e di beneficiari (o vincolatari) delle stesse. Si é posto fine in tal modo a un conflitto d’interesse penalizzante per i consumatori.

Suddetta disposizione, di cui si parla nella nota, sarà in vigore a partire dal 2 aprile 2012 e questo per dare agli operatori il tempo di adeguarsi. La stessa è stata adottata dopo un processo che ha interessato anche le maggiori associazioni dei consumatori che hanno approvato il provvedimento.  L’Isvap sottolinea che già nel 2009 aveva portato avanti una prima indagine per scandagliare la distribuzione delle polizze assicurative abbinate a mutui e prestiti personali.

Da questa era stato rilevato che le polizze abbinate a mutui e prestiti, sebbene non obbligatorie, vengono di fatto imposte dalla banca o dagli intermediari finanziari, che sono vendute quasi esclusivamente in forma di premio unico, da pagare anticipatamente e che la banca o l’intermediario finanziario chiedono al cliente di essere designati come beneficiari delle prestazioni offerte dalla polizza “allo scopo quasi esclusivo di soddisfare propri interessi (protezione della posizione creditoria, riduzione del capitale di vigilanza, immediatezza della riscossione in caso di sinistro); qualsiasi banca in Italia oggi (o l’intermediario finanziario) ottiene il soddisfacimento di tali interessi facendo gravare il costo della polizza sul cliente e richiedendo l’applicazione di provvigioni esorbitanti; a causa di tali politiche di prezzo, le polizze in abbinamento a mutui o prestiti presentano aliquote provvigionali medie piu’ elevate (44% con punte del 79%) rispetto a quelle distribuite -conclude la nota- dagli agenti (20%)“.

Lorenzo Ciancio

Articolo scritto da Lorenzo Ciancio il 17/12/2011
Categoria/e: Finanza personale, Mutui, Prestiti, Primo piano.



1 commento per “Mutui e prestiti, stop alle polizze assicurative”

Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655