Fisco, boom di entrate tra gennaio e ottobre 2011

A quanto pare il Natale sarà ricco per tutti tranne che per l’ italiano medio che dovrà passare le prossime vacanze con il pensiero che preso arriverà la stangata. Mentre gli stipendi dei politici salgono e quelli degli italiani, almeno quelli che ce l’hanno ancora, scendono, ecco che anche il Fisco sorride al grido di “incassi record” nel 2011.

Il ministero dell’Economia, infatti, ha comunicato il risultato del gettito dei primi tre mesi del 2011 soprattutto grazie alle entrate provenienti dall’ aumento delle imposte indirette e dalle entrate provenienti dai giochi. Nel periodo gennaio-ottobre 2011, fà sapere il Tesoro, è stata confermata la tendenziale tenuta delle entrate tributarie per un totale di 310,645 miliardi di euro (+4,508 miliardi), in crescita tendenziale dell’1,5%.

Al calo, seppur lieve, delle imposte dirette corrisponde il boom delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente pubblico e privato, sui redditi di lavoro autonomo e dalle imposte indirette, con un + 3,5% sempre rispetto al 2010. Una crescita in doppia cifra per le entrate provenienti dai giochi soprattutto grazie al Lotto che ha segnato un +36,7%, pari a +1.532 milioni di euro.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 19/12/2011
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655