Strategie di copertura del rischio cambio

Gli strumenti e le strategie di copertura del rischio cambio (hedge) sono vari e sempre più ricercati. I casi in cui risulta necessario valutare l’utilità di una copertura del rischio cambio sono numerosi. Esempio:

  • Residente in Italia che abbia comprato titoli di stati americani che alla liquidazione saranno pagati in dollari;
  • Azienda italiana che debba importare materiale dall’estero;
  • Investitore italiano che lavora sulle azioni del Dow Jones.

Consideriamo il caso di un’azienda importatrice che debba pagare fra sei mesi un carico di merci in dollari americani. L’azienda ha tre possibilità:

  • Stare ferma, cioè attendere il giorno pagamento della merce per approvvigionarsi sul mercato dei cambi dell’ammontare in dollari;
  • Comprare i dollari americani contro euro a termine;
  • Comprare un’opzione call sul dollaro.

Nel primo caso, l’importatore trarrà vantaggio da un indebolimento del dollaro. Altrimenti avrà costi di approvvigionamento maggiori. Tale posizione andrà mantenuta solo a fronte di una visione di mercato fortemente ribassista per il dollaro.

Nel secondo caso, l’importatore acquisterà a termine i dollari. Se alla scadenza il cambio spot sarà superiore al termine, l’importatore avrà guadagnato dalla copertura. Sarà la strategia giusta, solo a fronte di una visione di mercato rialzista di dollaro.

Nel terzo caso, l’importatore compera un’opzione call sul dollaro pagandone il premio. Se il dollaro si consolida oltre lo strike price più il premio, allora l’opzione verrà esercitata e l’azienda ne trarrà un vantaggio. Altrimenti, se il dollaro dovesse deprezzarsi, all’importatore non converrà esercitare l’opzione.

L’opzione sul cambio è quindi un valido strumento di copertura nel caso in cui la visione di mercato dell’importatore sia incerta e questi voglia avere una copertura da movimenti avversi del mercato mantenendo però la possibilità di beneficiare pienamente da movimenti favorevoli.

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 29/12/2011
Categoria/e: Notizie.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655