Debito Pubblico, l’ Italia chiede meno vincoli all’ Ue

 Torniamo a parlare di debito pubblico e situazione dell’ eurozona alla luce di una lettera che il Governo Italiano ha inviato all’ Europa in merito al vertice dello scorso 9 Dicembre. Secondo quanto affermato dal neo ministro alle Politiche Comunitarie, Enzo Moavero Milanesi, al Corriere della Sera sembra che l’Italia abbia chiesto all’Europa di evitare di rendere ancora più stringenti i vincoli sulla riduzione del debito pubblico.

La lettera, inviata dal governo italiano al presidente Ue Herman Van Rompuy,  sottolinea il fatto che il nostro Paese ha chiesto che “non ci sia niente che squilibri e complichi il quadro complessivo rispetto al Six Pack”. Quindi ok a “codificare quelle norme in maniera più formale e solenne, ma non ci sembra necessario fare di più”.

La Six Pack, entrata in vigore a inizio dicembre, stabilisce il vincolo di una riduzione del debito pubblico per i paesi della zona euro rispetto alla soglia del 60% del Pil di un ventesimo ogni anno.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 03/01/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655