Il surriscaldamento globale? Colpa del debito / Pil

Il famigerato rapporto Debito/Pil ha più colpe della concentrazione di anidride carbonica nel riscaldamento dell’atmosfera terrestre.

Questa sentenza esce da John Lohman, analista finanziario americano. 

Lo studio si basa su serie storiche che partono dai primi anni del ventesimo secolo e mostra una correlazione del 69% tra crescita delle temperature e concentrazione di Co2, mentre la correlazione positiva sale al 79% se le temperature anomale vengono messe in confronto con il rapporto debito totale su Pil mondiale.

Questa analisi mette quindi in forte discussione l’incidenza delle emissioni sui cambiamenti climatici e pone piuttosto l’accento sullo stile di vita al di sopra delle possibilità soprattutto dei popoli occidentali negli ultimi 100 anni. Lohman è un’analista molto critico della teoria economica keynesiana ed ha definito il decennio 2001-2010 come il preludio della sua fine; a supporto della sua tesi numeri molto negativi sull’economia americana nel decennio appena concluso con azioni in calo del 4%, prezzi delle case del 16%, prezzi al consumo su del 26%, due milioni di posti di lavoro persi ed un incremento del debito superiore di 6 volte a quello del Pil.

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 16/01/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655