Naufragio Costa, 90 milioni di dollari su utili 2012

Danno di immagine, migliaia di prenotazioni cancellate, molti ripensamenti da parte di futuri clienti e soprattutto un colosso della navigazione distrutto. Questo è quello che dovrà affrontare Costa Crociere e soprattutto Carnival, il gruppo Usa con sede a Miami che possiede la compagnia.

Le perdite previste sono già di almeno 85-95 milioni di dollari sugli utili 2012 proprio a causa del naufragio della nave Costa Concordia davanti all’isola del Giglio che, soprattutto ha causato la morte di sei persone e il bilancio potrebbe addirittura peggiorare. In una nota la società americana ha fatto sapere che ci saranno altri costi per il business che al momento non possono essere quantificati mentre la copertura assicurativa per i danni si aggira attorno ai 30 milioni di dollari.

Il valore di Costa Concordia è di circa 450 milioni di euro e il costo della nave è assicurata insieme a passeggeri ed equipaggio per un totale di circa 3 miliardi di dollari.  

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 16/01/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655