Borsa Italiana, giornata tonica. In osservazione Telecom e MPS

A quanto apre è tornato il sereno in Europa e in Italia e sui mercati finanziari nonostante la situazione incerta che riguarda ancora la Grecia e gli aiuti dall’UE.
 
Dopo un’apertura in rialzo soprattutto grazie ai titoli bancari che fanno da traino, gli indici girano in negativo nonostante ci siano alcuni titoli da tenere sotto osservazione. Pochi minuti fà il Ftse Mib segnava un ribasso dello 0,22% a 15.872 punti, il Ftse All Share segna un ribasso dello 0,14% a 16.818 punti mentre Small Cap e Micro Cap segnano, invece, un rialzo intorno al mezzo punto.
 
Ancora in rialzo Monte dei Paschi di Siena che dopo il balzo di ieri, oggi registra un ottimo +3,81%, seguito da Fiat in rialzo del 2,98%, Banco Popolare in rialzo di due punti e mezzo e, infine, troviamo Snam Rete Gas ed Enel in rialzo di un punto e mezzo. In rosso, invece, STM segna un ribasso di quasi 5 punti e mezzo, seguito da Telecom Italia (-3,36%) travolta da voci di possibili tagli della cedola. Seguono Banca Popolare di Milano e Intesa San Paolo con un ribasso di un punto percentuale.
 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 24/01/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655