L’economia spagnola peggiora ancora

 

La situazione in Spagna sul fronte dell’occupazione rischio di diventare veramente esplosiva.

Non solo la disoccupazione è salita al di sopra del 23%, ma addirittura nell’ultimo trimestre dell’anno il numero dei senza lavoro ha subito un’accelerazione con la caduta più fronte dal collasso Lehman. 

Appare veramente utopistico a questo punto centrare nel 2012 l’obiettivo del 4.4% di rapporto deficit/pil (oltre l’8% allo stato attuale) senza un aumento delle tasse su quei 3 quarti di popolazione attiva che ancora dispone del lavoro.

Continua certamente a stupire come lo spread tra i Btp italiani e quelli spagnoli si mantenga sopra gli 80 punti base e come le aste di titoli iberici risultino affollate come non mai, ma di certo se il rischio valutato dagli investitori esteri sull’Italia è superiore forse il nostro paese sta nascondendo qualche grava falla ai suoi cittadini.

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 30/01/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655