Fonsai-Unipol, Ligresti finisce nei guai per Insider Trading

Si continua a puntare i riflettori su Unicredit e la sua galassia ma questa volta non per l’aumento di capitale o per il rialzo del titolo, ma solo perchè la Procura ha aperto un’inchiesta su Ligresti con l’accusa di insider trading.

Il pm Luigi Orsi punta il dito contro i rialzi del titolo della holding di famiglia e, in particolare, sull’andamento del titolo Premafin tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012 nella nostra Borsa di Milano in concomitanza con l’annuncio dell’interesse di Unipol per il gruppo Ligresti. Secondo la prima ipotesi il balzo dei titoli era solo una ”soluzione di sistema per favorire più i giochi di potere che l’interesse di mercato”. Con lo stato di crisi di Fonsai e quindi l’esenzione del lancio dell’Opa obbligatoria, i Ligresti e Unicredit, hanno potuto beneficiare della situazione e quindi di non passare dal mercato.

La Procura sta lavorando con la collaborazione della Consob per capie se l’ operazione con Unipol arrecherà danni ai piccoli azionisti.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 27/01/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655