Fondiaria Sai-Unipol è cosa fatta, aumento di capitale a Maggio

Fondiaria Sai-Unipol: il matrimonio è ormai cosa fatta mentre i titoli sul mercato cadono in picchiata. Dopo l’accordo raggiunto tra le due società a Piazza Affari tutta la galassia Ligresti soffre sotto i colpi delle vendite ma l’integrazione della compagnia assicurativa in Unipol è ormai cosa certa.

L’operazione, realizzata senza Offerta pubblica di acquisto, non piace ai mercati a tal punto che, nelle sole prime battute, Premafin è crollata del 30%. Positiva in apertura Unpiol per poi flettere in seguito.

Dopo la fusione arriverà anche l’aumento di capitale per Premafin previsto per il mese di maggio anche se la previsione delle perdite 2011, che dovrebbe essere pari a 1,1 miliardi di euro, non fà bene sperare visto che si tratta della stessa somma dell’aumento di capitale. Anche il margine di solvibilità stimato non è dei più rosei visto che scende al 75%, a fronte di un minimo regolamentare del 100%.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 30/01/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655