Benetton, la società lascia la Borsa Italiana

L’ufficialità della notizia dovrebbe arrivare oggi quando il consiglio di amministrazione della controllante Edizione deciderà la sorta del gruppo Benetton.

La finanziaria della famiglia di Ponzano Veneto, in un comunicato stampa diramato ieri, ha fato sapere che il gruppo Benetton, dopo 25 anni, potrebbe lasciare Piazza Affari: ”Edizione ha allo studio il lancio di un’offerta pubblica di acquisto avente a oggetto i titoli della società non ancora in possesso, finalizzata al delisting”. Il titolo della società fondata nel 1965, debuttò nel 1986 a Milano, nel 1988 a Francoforte e nel ’89 a Wall Street. Nel 2008, però, decise di uscire sia dalla borsa di Francoforte che da quella Americana e oggi potrebbe toccare a Piazza Affari dove il flottante è pari al 30%. L’operazione, ai prezzi di lunedì, ammonterebbe a circa 175 milioni di euro.

Il titolo ieri è stato sospeso per eccesso di rialzo in seguito ai rumors di una fusione con Inditex, il gruppo spagnolo che controlla il marchio Zara, voci poi smentite.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 01/02/2012
Categoria/e: Azioni, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655