Borsa Italiana, un mercoledì da leoni?

E’ un mercoledì da leoni ma non sto parlando di Champions League ma solo delle borse europee e, in particolare, di quella italiana che questa mattina sta viaggiando sui massimi di giornata sin dall’apertura. Le cose sembrano andare meglio e se la discesa del Bund al di sotto dei 350 punti non basta, ecco che ci pensano i bancari a tirare sù le sorti dei nostri indici e soprattutto del maggior paniere di Piazza Affari.

 Pochi minuti fà il Ftse Mib segnava un forte guadagno a +1,40% a 16.772 punti, il Ftse All Share segna un rialzo dell’1,23% a 17.678 punti mentre Mid Cap, Small Cap e Star segnano rialzi tra il mezzo punto e il punto percentuale. In verde troviamo i bancari e soprattutto Unicredit con un rialzo di quasi quattro punti, seguito da Intesa San Paolo, Banco Popolare e  Banca Popolare di Milano con rialzi intorno ai due punti in mezzo. In rialzo anche Prysmian con oltre tre punti percentuali in più mentre in rosso troviamo pochi titoli e tutti con perdite esigue: Fiat Industrial (-0,26%), Tod’s (-0,21%), Parmalat (-0,35%) e Luxottica (-0,37%).

Attesi oggi alle 16 e 30 i dati Usa riguardanti le scorte settimanali di greggio che non dovrebbe scalfire gli entusiasmi delle borse europee.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 08/02/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655