Borsa Italiana, freno tirato. Situazione Grecia irrisolta

Ancora una volta è la paura di un collasso della Grecia e dell’ Europa a mettere paura alle borse europee che oggi aprono in calo dopo i rialzi dei giorni scorsi. Paura vera o solo chiusura delle posizioni rialziste prese nei giorni scorsi da alcuni investitori?

Secondo me si tratta più di un fatto fisiologico, diciamo così, visto che la situazione greca si trascina ormai da mesi. Nonostante tutto la nostra Borsa Italiana tiene e nei primi minuti di contrattazioni continua il suo sù e giù. Pochi minuti fà il Ftse Mib segnava un calo di mezzo punto a 16565 punti, il Ftse All Share segnava un ribasso dello 0,50% a 17.537 punti mentre seguono a ruota anche Micro cap (-0,44%), Small Cap (-0,23%) e Mid Cap (-0,15%).

In verde troviamo Pirelli, Stm e Banca Monte Paschi di Siena con guadagni intorno al punto e mezzo percentuale mentre in rosso troviamo i bancari: Ubi Banca (-2,33%) e Banca Popolare Emilia Romagna (-1,44%), seguiti da Azimut e Finmeccanica in calo di poco più di un punto percentuale.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 10/02/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655