Bond Enel, “scorte” già esaurite?

Solo chi non aveva soldi da investire non ha fatto un pensiero all’acquisto dei bond Enel destinati al retail, e come volevasi dimostrare l’operazione sembra che si concluderà prima del previsto proprio a causa dell’ “esaurimento delle scorte” e non sto parlando di energia.

I bond emessi lo scorso 6 febbraio sono andati a ruba e presto la società potrebbe prendere la decisione di chiudere l’operazione molto in anticipo, rispetto alla data del 24 Febbraio, oppure mettere sul mercato altre obbligazioni e rimpolpare le sue casse.

In attesa della decisione e della conferma ufficiale di quelli che al momento sono solo rumors, vi ricordo che i Bond hanno scadenza nel 2018 e possono esere acquistati con un investimento minimo di 2000 euro (2 obbligazioni). Sono disponibili obbligazioni a tasso fisso e tasso variabile e se Enel decidesse di incrementare l’emissione potrebbe passare da 1,4 a 3 miliardi così come aveva già preventivato nel Prospetto presentato alla Consob.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 10/02/2012
Categoria/e: Obbligazioni, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655