Crisi Economia: il lusso non muore mai. Il caso De Beers

La crisi economica c’è e si sente ma forse solo ai “piani inferiori” visto che i titoli legati al lusso vanno sempre meglio. I ricchi sono sempre più ricchi? Ebbene sì visto che la borsa premia i titoli legati al lusso e non sono il Italia.

Questa volta parliamo di De Beers, il colosso sudafricano legato ai diamanti, che nel 2011 ha registrato risultati davvero eccellenti, un +72% a 939 milioni di dollari di utili. Lo stesso presidente della società, Nicky Oppenheimer, ha commentato il risultato eccezionale spiegandolo con l’aumento delle quotazioni delle pietre preziose nonostante la diminuzione della produzione che ha segnato un calo del 5% a 31,3 milioni di carati.

La domanda è salita fino al 13% soprattutto grazie  ai mercati di Cina, India e Stati Uniti. Anche per quest’anno è prevista una progressione nelle vendite anche se non a livelli del 2011 soprattutto grazie «alla forza globale del mercato dei prodotti di lusso, dal miglioramento della congiuntura negli Stati Uniti (il maggiore mercato del settore), dalla crescita continua in Cina e dall’impatto positivo dell’aumento dei prezzi dei diamanti raffinati».

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 11/02/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655