Crisi economia: L’eurogruppo chiude la porta alla Grecia?

Si era capito da un pò che la situazione Greca non sarebbe finita con il via libera al piano di Austerithy e con il fuoc e fiamme visto in scena ad Atene e così l’Europa non è ancora convinta e chiede nuovi sforzi alla Grecia.

A chiudere la porta alla Grecia questa volta è il presidente dell’EuroGruppo, Jean Claude Juncker. Cambia così il piano dell’ Unione Europea che non ritiene idonei gli sforzi fatti dalla Grecia e la riunione di oggi dedicata proprio all’emergenza crisi si terrà in teleconferenza e non riguarderà la prossima tranche di aiuti da destinare al Paese in difficoltà.

Intanto il Consiglio dei ministri greco ha trovato un accordo su ulteriori tagli alle pensioni nel 2012 per un totale di 325 milioni di risparmi ma sembra he questo sia giunto ormai in ritardo visto che Junk ha scritto: ”Non ho ricevuto dai leader dei partiti della coalizione al governo le assicurazioni politiche richieste sull’applicazione del piano….C’è bisogno di altro lavoro tra cui l’analisi della sostenibilità del debito. Bisogna ancora trovare i 325 milioni”.

Capitolo risolto con la decisione, anche se tardiva, dei tagli voluti dal Governo greco?

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 15/02/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655