Tutta Europa in recessione

Il Pil tedesco regredisce dello 0.2% nel quarto trimestre del 2011, forse facendo capire ai tedeschi come ormai la barca nella quale stanno è la stessa degli spagnoli e degli italiani.

La recessione quindi morde anche in Germania la quale, comunque, mantiene un tasso di crescita su base annua del Pil del 1.5%, in calo rispetto al 2.6% del trimestre precedente.

La crescita dell’economia di Berlino è prevalentemente da accreditare alla spinta del settore delle costruzioni, mentre il commercio internazionale e i consumi domestici non hanno fornito un contributo positivo.

Diversa la dinamica della Francia che invece è riuscita a raccogliere uno striminzito + 0.2%, +1.4% su base annua, mentre sia Olanda che Italia hanno fatto segnare cali dello 0.7% trimestrale, con il bilancio 2011 che per il nostro paese è stato pari a -0.5%

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 20/02/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655