Borsa Italiana positiva ma con rischio Eurogruppo

Un inizio di ottava davvero positiva per le nostre borse ma fino a quando? Sulla scia della decisione della Cina di allentare la politica monetaria, le borse del Vecchio Continente e la nostra Borsa Italiana partono all’insegna del rialzo con i bancari sullo scudo.

Pende però sulla testa degli investitori la spada della riunione dell’Eurogruppo che oggi dovrebbe dare il via libera al secondo piano di aiuti alla Grecia. Pochi minuti fà il Ftse Mib segnava un rialzo dello 0,95% sui massimi di giornata a 16.704 punti, il ftse All Share segnava un rialzo dello 0,90% a 17691 punti mentre Mid Cap, Small Cap e Micro Cap si aggirano intorno allo 0,80%.

In verde troviamo le banche, con POP MILANO in rialzo di 4 punti percentuali e BANCO POPOLARE  di oltre 6 punti. Seguono anche Unicredit e Intesa San Paolo con rialzi intorno al punto e mezzo. Acquisti anche su FERRAGAMO ed STM.

In rosso , invece, troviamo Pirelli e Finmeccaniza con un ribasso di quasi un punto percentuale.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 20/02/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655