Stipendi dirigenti online: Ecco la top ten

Se n’è parlato molto nei giorni scorsi ma questa volta vogliamo farlo mostrandovi la splendida top ten dei dirigenti pubblici più pagati del nostro Paese. Se troviamo pensionati con 300 euro o 1 euro di pensione dopo anni e anni a rompersi la schiena, lo stesso non succede ai ricchi dirigenti pubblici che, oltre alle varie agevolazioni su viaggi e ristoranti, hanno anche  degli stipendi d’oro.

Nei giorni scorsi sono stati pubblicati online anche gli stipendi dei dirigenti pubblici e la top ten ci lascia davvero senza fiato visto che il più “povero” riceve 475.643 euro l’anno.

Sul podio della classifica troviamo:

  1. Il capo della Polizia, Antonio Manganelli, con un guadagno 621.253,75 euro.
  2. Il ragioniere generale dello Stato, Mario Canzio, con 562.331,86 euro
  3. Il capo dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Franco Ionta con 543.954,42 euro. E ancora fuori dal podio troviamo:
  4. Il capo di gabinetto del ministero dell’Economia, Vincenzo Fortunato, che ha ricevuto 536.906,98 euro.
  5. Il capo di Stato maggiore della difesa, generale Biagio Ambrate, con 482.019,26 euro,
  6. Il direttore dei Monopoli di Stato Raffaele Ferrara, con 481.214,86 euro,
  7. Il capo di Stato maggiore dell’Esercito, generale Giuseppe Valotto, con 481.021,78 euro,
  8. Il Capo di Stato maggiore della Marina, Bruno Branciforte, con 481.006,65 euro.
  9. Presidente dell’Agcom, Corrado Calabrò, a pari merito con il presidente dell’Antitrust, Giovanni Pitruzzella, con 475.643,38 euro. Infine
  10. Il presidente dell’Autorità dell’Energia, Pier Paolo Bortoni, che ha ricevuto 475.643 euro

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 26/02/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655