Bond Snam, dopo la scissione da Eni pronta l’emissione

La scissione con Eni spinge Snam a dare del suo meglio cominciando da grandi annunci come un aumento della cedola del 4,3% e un maxi piano di investimenti per un totale di 6,7 miliardi di euro in 4 anni. Ma gli annunci non riguardano solo questo. Secondo i ben informati, sembra proprio che l’azienda sia al lavoro sul lancio di un maxi bond che porterebbe la società ad entrare nel mercato dei capitali e a diventare, perchè no, uno dei principali operatori infrastrutturali integrati a livello europeo.

Carlo Malacarne, amministratore delegato della società ha annunciato il consuntivo 2011 evidenziando un utile netto consolidato di 790 milioni di euro su cui ha pesato la Robin Tax e ricavi per 3,60 miliardi di euro.

Il gruppo distribuirà un dividendo di 24 centesimi per azione di cui 10 già pagati lo scorso mese di ottobre.

 

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 15/03/2012
Categoria/e: Obbligazioni, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655