Le vendite al Dettaglio, Retail Sales

forexIl dato misura il totale delle ricevute dei dettaglianti, per beni durevoli e non durevoli. Le sue variazioni percentuali mensili danno chiare indicazioni sulla spesa dei consumatori, soprattutto perché rappresentano circa la metà della spesa totale per consumi e approssimativamente un terzo dell’attività economica aggregata.

Spesso il dato viene depurato dalle estremamente volatili vendite di automobili che oscurano il più importante trend sottostante. Teniamo presente che le variazioni mensili sono comunque molto volatili, i dati sono soggetti a pesanti revisioni ed inoltre non contengono alcuna informazione sulla domanda di servizi che è sempre più importante.

Come gli Ordinativi di Beni Durevoli, le Vendite al Dettaglio sono calcolate in termini nominali ed includono pertanto l’effetto dell’inflazione.

Vendite al Dettaglio in crescita significa economia in rafforzamento e pertanto aspettative di tassi più alti nel breve termine, in teoria buona notizia per la valuta e cattivo segnale per le obbligazioni.

Negli Stati Uniti il dato è pubblicato alle 8.30 di NY la seconda o terza settimana del mese.

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 15/03/2012
Categoria/e: Analisi e Strategie, Forex.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655