Come vanno le vendite al dettaglio Usa?

forex Il dato sulle vendite al dettaglio Usa ha visto un incremento del 1.1% che segue il +0.6% di gennaio. La domanda è cresciuta in 11 delle 13 categorie analizzate, incluso il settore auto ed abbigliamento.

La vendita di auto è cresciuta la passo più elevato degli ultimi 4 anni guidata da Chrysler. Escluso il settore dell’auto la crescita è stata comunque importante e pari allo 0.9% con un balzo del 3.3% delle vendite di benzine, trend che presumibilmente proseguirà anche nel mese di marzo visto che il gallone di “fuel” è ormai arrivato a 3.80$.

La vendita di abbigliamento è cresciuta del 1.8%, la più forte da novembre 2010. A contribuire a questo incremento anche la variazione delle nuove buste paga emesse, elemento testimoniato anche dalle +227 assunzioni effettuate nel mese di febbraio che hanno portato il tasso di disoccupazione al 8.3%.

Escluso il settore auto, benzine e materiali per costruzione, l’incremento delle vendite è stato pari allo 0.5%. La volontà della Fed di rimanere con i tassi a zero fino al 2014, resterà comunque un elemento supportivo per i consumi anche se rimane aperto il dubbio su quanta di questa domanda è stata di nuovo effettuata a debito.

Lorenzo Ciancio

Articolo scritto da Lorenzo Ciancio il 17/03/2012
Categoria/e: Analisi e Strategie, Forex.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655