Borsa Italiana, seduta in calo a metà mattinata

Nonostante gli ottimi spunti da cui partire: ovvero euro stabile e spread BTP/Bund a quota 280 punti base, sembra che le borse europee abbiano deciso di seguire la scia asciatica restando in rosso, almeno fino all’apertura di Wall Street nel pomeriggio. Dopo  due ore di contrattazioni le cose non sono cambiate e così gli indici viaggiano sui minimi di giornata mentre il Ftse Mib segna un ribasso di quasi un punto percentuale a 16958 punti il Ftse All Share segna un -0,97% a 17977 punti. Positivi Small Cap e Micro Cap che guadagnano intorno allo 0,20%.

Tra i titoli positivi troviamo Diasorin con quasi 2 punti e mezzo in più e gli energetici con Terna in guadagno di quasi un punto seguito da A2A e Telecom Italia che guadagnano intorno allo 0,60%. In rosso troviamo Fiat con 3 punti percentuali in meno, Finmeccanica, Pirelli, Tenaris ed STM che perdono due punti e mezzo.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 20/03/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655