Borsa Italiana, un’apertura di ottava disastrosa

Grossi colpi di vendite questa mattina per la nostra Borsa italiana che apre questo inizio di ottava in un profondo rosso. Nonostante i miglioramenti di Wall Street di venerdì e quelli di questa mattina di Tokyo, la nostra Borsa Italiana è in profondo rosso soprattutto a causa dell’arrivo deli dati del pmi manufatturiero peggiore delle previsioni. Proprio pochi minuti fa gli indici segnavano i minimi di giornata e, in particolare, il Ftse Mib segnava un ribasso dell’ 1,44% a 15750 punti, il Ftse All Share segnava un ribasso dell’1,34% a 16772 punti mentre Small Cap e Star segnano nun ribasso di mezzo punto percentuale.

In rosso troviamo Finmeccania con oltre due punti percentuali in meno, Banca Popolare Emilia Romagna con un -2,31%, Fiat con un -2,22% e A2A e Banca Popolare di Milano -1,73%. In positivo, invece, troviamo, solo Salvatore Ferragamo con oltre due punti percentuali in più, e Banca Monte dei Paschi di Siena con un +1,36%.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 02/04/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655