Borsa Italiana, indici in bilico dopo quasi un’ora

A quanto pare il martedì nero potrebe avere una replica anche nella giornata di oggi. Dopo un timido rimbalzo tecnico in avvio di seduta, le preoccupazioni riguardo la situazione finanziaria spagnola e ai dati disastrosi riguardo la produzione industriale, i mercati tornano a frenare e lo spread Italia/Germania ritorna sopra i 400 punti base per la prima volta da metà febbraio.

Il quadro è davvero disastroso e dopo quasi un’ora dall’inizio delle contrattazioni, gli indici sono nuovamente in rosso o in parità. Pochi minuti fa il Ftse Mib segnava un rialzo dello 0,08% a 14.469, il Ftse All Share  in parità a 15457 punti mentre Small Cap, Micro Cap e Star registrano una maggiore flessione intorno al mezzo punto percentuale.   

In rosso, troviamo la Banca Monte dei Paschi di Siena con un calo di quasi 3 punti, seguita da STM, Pirelli, Eni ed Enel in ribasso di un punto e mezzo percentuale. In rialzo troviamo i bancari con Banca Popolare Emilia Romagna e Intesa San Paolo in rialzo di un punto e mezzo. Unicredit e Ubi Banca con un rialzo poco maggiore di un punto.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 11/04/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655