La De Longhi acquista Braun, in mano ora anche i “piccoli” elettrodomestici

Un evento storico oggi ha interessato il mondo della finanza e degli elettrodomestici.

La De Longhi, infatti, ha acquistato Braun, lo storico marchio del gruppo Procter&Gamble nella produzione di piccoli elettrodomestici. L’operazione pevede l’acquisto della licenza perpetua e i brevetti ma anche la cessione di alcuni asset produttivi e del magazzino. Alcuni dipendente della P&G diventeranno dei dipendenti De Longhi e questo succederà anche negli stabilimenti situati in Germania. Il marchio, invece, resterà nelle mani del gruppo di origine.

L’operazione prevede il pagamento di “tre tranche”. Il prezzo, infatti, è stato così suddiviso: 50 milioni saranno pagati al momento della finalizzazione degli accordi, 90 milioni (in valore attuale) saranno pagati in differita, ovvero con quote annuali costanti, nei prossimi 15 anni, mentre una quota varierà tra o e 74 milioni e sarà legata alle vendite a marchio Braun nei primi cinque anni.

Fabio De LOnghi, amministratore delegato del gruppo, ha dichiarato: “Siamo particolarmente orgogliosi di aver raggiunto un accordo con Procter&Ggamble sulla divisione household di Braun. Questo prestigioso marchio ci permetterà di potenziare la nostra equity story nel segmento alto di gamma del business del piccolo elettrodomestico, caratterizzato da prodotti con un elevato contenuto di qualità, innovazione e design”.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 16/04/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655