Eni-Enel, al via i lavori di produzione di gas in Siberia

Eni ed Enel insieme in Siberia per la produzione di gas. E’ la prima volta che i due colossi collaborano insieme per una nuova “missione” per la produzione di idrocarburi in Russia e soprattutto è la prima volta di Enel.

I due colossi sono al lavoro nel giacimento artico Samburskoye, a oltre 3.000 km da Mosca, nel distretto autonomo dello Yamal-Nenets, la più grande area di produzione di gas al mondo. Il campo è operato da Severenergia, un consorzio di cui Eni ed Enel detengono rispettivamente il 29,4% e il 19,6% (il 51% é in mani russe).

La prima produzione di gas sarà pari a 43 mila barili di olio al giorno (boepd), di cui 14 mila di spettanza Eni mentre per lavorare e produrre a pieno regime dovremo attendere il 2015 quando la capacità massima di 145.000 boepd sarà raggiunta.  

Il gas prodotto verrà venduto a Gazprom mentre i condensati saranno destinati ai mercati esteri. Enel utilizzerà il gas per alimentare tre centrali elettriche della sua società russa Ogk-5 arrivando a coprire oltre il 50% del loro fabbisogno.

 

VIA|ANSA

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 21/04/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655