Nestlè-Pfizer, il colosso svizzero punta sull’infanzia

Un ottimo affare? Sembra proprio di sì. Questo è in poche parole il giudizio sul nuovo tumulto economico-finanziario annunciato qualche ora fa.

Dopo le indiscrezioni stampa pubblicate qualche giorno fa dal Wall Street Journal, sembra che sia affare fatto, ormai, tra la statunitense Pfizer e la svizzera Nestlé.  Proprio questa mattina il colosso alimentare svizzero ha ufficializzato di avere raggiunto un accordo per l’acquisto dell’azienda americana.

L’acquisto è costato 11,85 miliardi di dollaria Nestlè che adesso possiede la Pfizer Nutrition, societa’ specializzata nell’alimentazione per l’infanzia che genera l’85% dei suoi ricavi sui mercati emergenti. La società svizzera ha stimato che nel 2012 le vendite della società neo acquistata potranno raggiungere i 2,5 miliardi di dollari.

Lo stesso amministratore delegato di Nestlè, Paul Bulcke, ha spiegato:  ”Pfizer Nutrition e’ un eccellente colpo strategico e la sua acquisizione mette in evidenza il nostro impegno ad essere leader mondiale nell’alimentazione, la salute e il benessere”.

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 23/04/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655