Ormai anche gli imprenditori italiani hanno perso la fiducia

Un crollo verticale è quello che sta colpendo la fiducia delle imprese italiane.

Il dato di giovedì è riferito al mese di aprile, ma è impressionante come la dinamica di caduta è in accelerazione. 89.5 punti è il valore minimo degli ultimi 2 anni e stride rispetto agli incrementi di fiducia degli imprenditori tedeschi misurati da Ifo e Zew.

Tra le motivazione che stanno abbassando la visione positiva per il futuro, ovviamente i rincari erariali ed una domanda in costante calo e sintetizzata anche qui da una fiducia dei consumatori ai minimi degli ultimi 15 anni.

Questi dati non sono altro che il suggello ad informazioni finanziarie che ormai da tempo stanno massacrando l’Italia come il -27% delle immatricolazione d’auto che hanno spinto Marchionne a prevedere vendite ai minimi dal 1985 nel corso del 2012, oppure la produzione industriale scesa del 12.3%.

Andando nel dettaglio del dato di fiducia si nota un netto peggioramento nella componente ordini e produzione  con una negatività che adesso di sta estendendo anche al mercato estero, novità purtroppo di cui se ne faceva a meno.

Dino Martini

Articolo scritto da Dino Martini il 30/04/2012
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655