Borsa Italiana, indici in rosso dopo l’ennemiso colpo dalle agenzie di rating

Lo Spread torna a quota 410 punti e poco più mentre le borse europee vivono un altro momento di crisi con gli indici in profondo rosso. Ancora una volta, dietro il crollo, c’è un’agenzia di Rating americana, la S&P, che ha colpito duro sulla Spagna da mesi in bilico ma ancora con i piedi a terra.

L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha abbassato il rating della Spagna di due notch a BBB+ ponendo l’outlook a negativo e passando il rating di breve termine passa da A1 a A2. Un altro colpo per l’economia fragile dell’Europa e le borse rispondono con gli indici in rosso. In particolare, pochi minuti fa il Ftse Mib segnava un ribasso di oltre l’1% a 14360 punti, il Ftse Share segna un ribasso dello 0,90% a 15400 punti mentre Small Cap, Micro Cap e Star segnano un lieve ribasso.

Tra i titoli positivi troviamo Pirelli, Salvatore Ferragamo e Prysmian in rialzo intorno al punto e mezzo. In rosso, invece, troviamo Unicredit (-2,79%), Telecom Italia, Ansaldo Breda e Banca Popolare Emilia Romagna in ribasso di 2 punti e mezzo.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 27/04/2012
Categoria/e: Borsa Italiana, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655