Scandalo Derivati, JP Morgan cola a picco

Una Volcker Rule o legge di riforma del settore bancario non è solo auspicabile ma ormai è necessaria.

Ad andare in scena questa volta, forse in modo irreparabile, è JpMorgan Chase che cola a picco a Wall Street perdendo quasi sette punti nel dopomercato e ieri durante le contrattazioni oltre l’8%. A spingere in basso è un nuovo duro colpo per la finanza americana, o almeno così si pensa.

La Sec, la Securities and Exchange Commission,  ha preso di mira la banca che ha dovuto presentare alcuni documenti relativi ad alcune perdite collegate al trading di derivati per 2 miliardi di dollari nelle ultime sei settimane. Le perdite potrebbero non fermarsi qui e potrebbero addirittura mettere a segno un ulteriore calo di un miliardo di dollari nel secondo trimestre a causa della volatilita’ dei mercati.

Gran parte di queste operazioni sembra che abbiano una sola firma, quella di, secondo la stampa americana, un trader soprannominato “la balena di Londra”. JPMOrgan uno degli istituti di punta degli USA che spesso ha criticato la riforma bancaria adesso ha acceso i riflettori sulle operazioni definite “di copertura” ma che sembrano solo dei movimenti azzardati e pericolosi.

 

Piera Scalise

Articolo scritto da Piera Scalise il 12/05/2012
Categoria/e: New York, Primo piano.



Lascia un commento

SpotLight

Collegati | Copyright 2010-2017 BorsaeFinanza.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655